See other templatesSee other templates

Un progetto che ci fa guardare avanti In evidenza

In questi giorni qualcuno mi ferma e mi chiede “Come va? Sei in vacanza?” e mi viene da sorridere pensando al viavai di incontri e telefonate che si susseguono in ufficio in vista delle nomine del prossimo anno… Mi sento un po’come il fornaio, il quale lavora mentre tutti dormono perché al loro risveglio la vita possa riprendere regolarmente. Mi sembra un’immagine calzante anche per presentare lo strumento che avete tra le mani: il piano corsi per il prossimo anno. Arriva puntuale nel pieno dell’estate, quando l’insegnamento è ufficialmente fermo, e vi è offerto come prima pietra dell’anno che verrà. Nel consegnarvelo posso solamente dire grazie a don Antonio che l’ha preparato negli scorsi mesi, ai coordinatori e relatori che si avvicenderanno nei diversi corsi e a Serenella che ha curato la logistica dei diversi appuntamenti. Con questo documento siamo alla semina, al punto zero del prossimo anno: nessuno di noi sa ancora come andrà, ma di certo abbiamo tra le mani uno strumento per farlo rendere al meglio. Per essere efficace, infatti, qualsiasi insegnamento parte dalla formazione dell’insegnante. Essa dunque diventa il primo dovere professionale per chi partecipa all’avventura dell’educazione. La proposta è come sempre ampia. Spero che ciascuno possa costruire, tra tanti corsi, il proprio percorso, tagliato sulla misura delle proprie esigenze. Proprio per questo vi invito a partire dalle proposte per il proprio grado di scuola. Sono convinto che i momenti formativi, specie se condivisi con i colleghi dello stesso grado di scuola, possano essere anche l’occasione per un confronto tra colleghi e un arricchimento reciproco che ci tolga dall’imbarazzo dell’autoreferenzialità. Il telaio del progetto corsi non cambia: ci sono i due corsi monografici, le uscite, gli appuntamenti al Museo, il festival biblico e la settimana biblica… Nel prossimo anno si concluderanno diversi corsi pluriennali (grazie a chi li ha guidati in porto!), perciò spero che da molti di voi vengano consigli utili per la formulazione del piano corsi per l’anno 2020-21, che dovremo redigere già nei prossimi mesi. Le modalità di iscrizione non cambiano: sarà possibile farlo fin d’ora, con il modulo informatico utilizzato gli scorsi anni. Vi ricordo infine gli appuntamenti di settembre: il 6 per gli IdR di infanzia e primo ciclo e il 21 per il secondo ciclo. Ci ritroveremo poi tutti nella chiesa di san Marco il 27 settembre, per una tavola rotonda sull’impegno per la città e la messa di inizio anno con il Vescovo, nella quale festeggeremo i neo-pensionati. Infine anticipo l’appuntamento per tutti gli IdR dei primi anni di insegnamento in data 11 ottobre. L’evento è ancora in cantiere… tenetevi liberi. Nella simpatia che viene dalla comunione di fede vi auguro una buona estate, in vista di un prossimo anno buono come il pane.

Don Marco Benazzato Direttore

Vicenza, 16 luglio 2019 Memoria della Beata Vergine del Carmelo  

Go to top