See other templatesSee other templates

Così si può ripensare la riforma

Il quotidiano “Avvenire” pubblica, da qualche tempo, dei buoni contributi per comprendere meglio la Riforma protestante, la figura e l’opera di Lutero e l’impegno per la comune cammino ecumenico. Ne inseriamo alcuni nella nostra rubrica con la speranza che possano far bene ed esserci d’aiuto anche nell’IRC a scuola. A. B.  

L’ormai imminente viaggio apostolico di papa Francesco in Svezia (31 ottobre- 1° novembre) segna l’inizio di un percorso destinato a culminare tra un anno esatto. Il 31 ottobre del 2017 ricorrerà infatti il quinto centenario della Riforma protestante, il cui inizio viene fatto tradizionalmente coincidere con la pubblicazione delle 95 tesi contro la dottrina delle indulgenze elaborate nei mesi precedenti da Martin Lutero. Affisso al portale della cattedrale di Wittemberg, quel testo sta all’origine di un processo storico che ha portato alla costituzione di numerose Chiese riformate. In Svezia Francesco parteciperà a una commemorazione ecumenica di quell’evento nella cattedrale luterana di Lund, secondo lo spirito che lo stesso Papa ha sintetizzato nel giugno scorso dialogando con i giornalisti di ritorno dal viaggio in Armenia: «Io credo che le intenzioni di Martin Lutero non fossero sbagliate: era un riformatore», ha dichiarato. Con l’intervista al pastore e teologo valdese Fulvio Ferrario (nella foto) inauguriamo una serie di interviste e interventi che intendono analizzare i temi di questo quinto centenario dal punto di vista storico e teologico, intrecciando tra loro voci del cattolicesimo e del protestantesimo.

Scarica allegato

Go to top