See other templatesSee other templates

Sei qui: HomeDidatticaDocumentiamoci

Il rumore del silenzio di Auschwitz

auschwitzAd Auschwitz il tempo si è fermato. Con alcune classi quinte dell'Istituto "Galielo Galilei" di Arzignano abbiamo visitato questo luogo dove il dolore sembra essersi cristallizzato. Sento il bisogno di condividere questa esperienza fatta con i miei ragazzi e i miei colleghi.

(a cura di Michela Randon)

Scarica allegato

Nel presepe l'annuncio rinnovato dell'amore di Dio per l'uomo

V'è un ricordo ben impresso nella mia memoria: il giorno della Vigilia di Natale, mamma scendeva in cantina, recuperava una scatola verde smeraldo, retaggio di feste passate, che ai nostri occhi bambini appariva come lo scrigno delle cose straordinarie, e allestiva con semplice cura il presepe contenutovi.

(a cura di Davide Viadarin)

Scarica allegato

Dialogo con il prof. Leopoldo Sandonà

È passato più di un anno dalla pubblicazione dell’esortazione di Papa Francesco Amoris laetitia dedicata all’amore e frutto della sintesi di due Sinodi dedicati alla famiglia. Il testo è stato reso pubblico l’8 aprile del 2016 ma la data ufficiale è quella del 19 marzo, solennità di san Giuseppe, sposo di Maria. Da qui la necessità di riflettere sull’importanza del matrimonio a partire dalla Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe. Una famiglia senza dubbio speciale. Leggi tutto: Dialogo con il prof. Leopoldo Sandonà

Viaggiatori nel tempo

 
Non di rado nella letteratura la vita e il vivere sono descritti come una strada, un cammino, un percorso che si compie. Non di rado il viaggio come il viaggiare divengono metafora della vita e del vivere. Il viaggio è il luogo dove il divenire si fa più intenso e diviene logica di vita; un luogo dove tutto e il contrario di tutto può accadere e per quanto esso sia razionalizzato e meticolosamente organizzato, proprio perché dominato da un rapido e sovente incontrollabile susseguirsi di eventi, lascia un ampio spazio all'imprevisto, proprio perché imprevedibile

Scarica allegato

Cenere in testa, acqua sui piedi, luce nel cuore.

Conversione, servizio, gioia: ecco il cammino quaresimale che ci conduce alla Pasqua. Cenere e acqua, ingredienti primordiali del bucato di un tempo, ma soprattutto, simboli di una conversione completa che ci vuole coinvolti dalla testa ai piedi, aprendo il nostro cuore al vagito di un nuovo giorno.  

Scarica allegato

Per niente non è venuto. Jucundare, Jucundare quia venit. Esulta grandemente perchè viene

Il Natale ravviva la fede di chi crede, ne ripropone il problema davanti a coloro che stanno interrogando il Cristo sul significato della sua venuta e della sua persona, indispone coloro che, a distanza di secoli, dicono di non vedere nessuna traccia di Lui. “La storia – mi confidava uno di questi – è una continua smentita della sua opera”; e plagiando Nietzsche aggiungeva: “Se Cristo potesse parlare, rinnegherebbe tutto ciò che oggi porta il nome di cristiano”. Un altro che ci ascoltava credette di dover completare: “Non soltanto la storia, ma pur la cronaca smentisce”; e l’allusione mirava vicino e preciso. 

 

Leggi tutto: Per niente non è venuto. Jucundare, Jucundare quia venit. Esulta grandemente perchè viene

Gesù e l'arte di fare domande

Gli otri nuovi dei Vangeli sono impregnati della frizzante sapienza delle domande, corpose e brillanti, intense e urgenti, spiazzanti e mai scontate. L’ebbrezza della domanda schiude nuovi orizzonti attraverso cammini ancora inviolati. Mai si chiude specchiandosi in se stessa e chiede di riattivare ininterrottamente la linea fragile e nascosta del dialogo. Dal suo primo “Adamo dove sei?” (cf. Gen 3,9) Dio continua ad annotare domande sul registro della Scrittura sacra, riannodandole al filo della relazione con l’uomo, mentre pazientemente decide di attendere da lui risposte con la vita e non anonime e rigorose logicità di parole.... (A cura di Paola Pietrobelli)

Scarica allegato

Pagina 4 di 11

Go to top