See other templatesSee other templates

Al di là delle sbarre

Secondo la Costituzione Italiana, all’ art. 27 c. 3, il carcere dovrebbe essere luogo di rieducazione, crescita e presa di coscienza del detenuto, la tavola rotonda avrà la finalità di dibattere se esso adempia effettivamente a tale scopo o se piuttosto sia luogo di pregiudizio, esclusione e punizione.

  1. Affrontare il tema della realtà carceraria, di cui spesso non si sa nulla, e che veicola stereotipi e pregiudizi.
  2. La possibilità, per i ragazzi, di ascoltare l’esperienza diretta di chi del carcere si occupa dall’interno, potrà essere un modo per entrare in contatto con la realtà della detenzione in una nuova forma, spoglia di pregiudizi, e che ponga l’accento sulla persona, le storie, la sofferenza, la noia, la quotidianità e il trascorso di chi, nel carcere, lavora o vive.
  3. Tale progetto si colloca nelle finalità di aiutare la persona, nel suo itinerario formativo, verso una maturazione umana e culturale, sollecitare l’attenzione e la conoscenza del contesto sociale in cui la scuola è inserita, educare alla legalità e alla corresponsabilità.
  4. Stimolare alla conoscenza dell’attività svolta dalla Caritas vicentina. 

Scarica unità didattica

Go to top