See other templatesSee other templates

Sei qui: HomeProfessioneAngolo giuridicoAlcuni quesitiL'aggregazione di classi per l'IRC è possibile?

L'aggregazione di classi per l'IRC è possibile?

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Ufficio scolastico regionale per il Lazio Direzione Generale

Prot. N. 11661/p Roma, 24/09/2002
Al Dirigente Scolastico L.C. “Virigilio” Via Giulia, 38
00186-Roma

Oggetto: Risposta a quesito prot., n, 2631 del 02.07.2002 aggregazione classi per insegnamento religione cattolica.

In relazione al quesito in oggetto, vista la normativa vigente, si esprime il parere che la S.V. non possa procedere all’aggregazione delle cattedre proposta nella nota in oggetto ma debba procedere secondo quanto previsto dalla circolare provveditoriale del 1992 n. 139/Gabinetto prot. N.92 del Provveditore agli Studi di Roma Pasquale Capo, della nota M.P.I. n. 1197 del 13.12.1991 e della circolare telegrafica n. 253 del 13.08.1997 che evidenziano “ non sembra consentito procedere all’accorpamento di alunni appartenenti a classi parallele, anche nel caso in cui il numero degli alunni avvalentisi per classe dell’I.R.C. sia inferiore a 15”. Inoltre è il caso di sottolineare che il D.P.R. n. 399/1988 e le circolari applicative n. 206 del 02.07.1990 e n. 226/1990 richiamano la regola della “intesa” della “finestra” tra autorità scolastica ed ordinario diocesano circa le nomine da conferire agli insegnanti.

IL DIRETTORE GENERALE Francesco de Sanctis 

Go to top