See other templatesSee other templates

Sei qui: HomeProfessioneNovità stato giuridicoUlteriori comunicazioni MIUR circa la carrera degli IdR

Ulteriori comunicazioni MIUR circa la carrera degli IdR

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Dipartimento per la programmazione Direzione Generale per gli Studi e la Programmazione e per i Sistemi Informativi Ufficio III Prot. 1742

Oggetto: ricostruzione carriera degli Insegnanti di Religione Cattolica immessi in ruolo dall’a.s. 2005-06.

Si comunica che dal 9 c.m. è disponibile su SIDI la procedura per l’emanazione dei provvedimenti di ricostruzione della carriera per gli Insegnanti di Religione Cattolica che hanno assunto servizio di ruolo negli anni scolastici 2005-06, 2006-07 e 2007-08. La procedura informatizzata applica la normativa vigente, che si descrive nel seguito.

La Legge 3 febbraio 2006, n. 27, all’art. 1-ter, ha previsto che «Ai fini applicativi dell’articolo 1, comma 2, della legge 18 luglio 2003, n. 186, gli insegnanti di religione cattolica destinatari dell’inquadramento nei ruoli previsti conservano, a titolo di assegno personale riassorbibile con i futuri miglioramenti economici e di carriera, l’eventuale differenza tra il trattamento economico in godimento e quello spettante in applicazione del suddetto inquadramento». L’applicazione della norma avviene nel modo seguente: 1. alla data di decorrenza economica dell’immissione in ruolo, viene attribuito l’inquadramento economico iniziale; si calcola e si attribuisce l’eventuale assegno personale riassorbibile come differenza tra la retribuzione “trattamento fondamentale” in godimento e quella derivante dall’inquadramento, più l’eventuale differenza tra la retribuzione professionale docenti in godimento e quella derivante dall’inquadramento; 2. alla data di conferma in ruolo avviene il riconoscimento dei servizi, a norma dell’art. 485 e seguenti del T.U. dell’istruzione DPR 297/1994; si attribuisce il nuovo inquadramento e si ridetermina l’eventuale assegno personale riassorbibile residuo, come specificato al precedente punto 1; 3. si sviluppa la progressione di carriera per posizioni stipendiali, secondo le vigenti tabelle contrattuali, e si attribuiscono gli incrementi alle date previste dai CCNL; ad ogni inquadramento si ridetermina l’eventuale assegno personale riassorbibile residuo, come specificato al precedente punto 1. La procedura applica, inoltre, le seguenti norme:

 

  1. riconoscimento alla nomina in ruolo di benefici ex combattenti e categorie equiparate, ai sensi dell’art. 1 della Legge 24 maggio 1970, n. 336, da riassorbire ai sensi dell’art. 4, comma 5, della legge 23 dicembre 1992, n. 498, di interpretazione autentica del citato art. 1
  2. riconoscimento alla nomina in ruolo del servizio militare, ai sensi dell’art. 485, comma 7, del citato T.U. dell’istruzione. Operazioni su SIDI Le utenze SIDI delle istituzioni scolastiche sono abilitate ad aprire le pratiche di ricostruzione carriera degli insegnanti di Religione in servizio presso le proprie sedi. Pertanto sarà cura degli USP provvedere alla comunicazione a SIDI della sede di servizio aggiornata, mediante la funzione Assunzioni => Gestione sede di servizio - Insegnanti Religione Cattolica => Assegnare sede di servizio oppure Assegnare sede di servizio annuale. L’iter procedurale, in carico alla segreteria scolastica, è il seguente:
  3. acquisizione della data di conferma in ruolo, mediante la funzione Assunzioni => Gestione perfezionamento assunzione in servizio => Acquisire effetti periodo di prova
  4. acquisizione dei servizi da riconoscere, mediante la funzione Personale scuola => Gestione delle competenze del dipendente => Dichiarazione servizi pregressi (quadro D: servizi di insegnamento pre-ruolo; quadro B: servizio militare, benefici L. 336/70; quadri T, U, V, Z: servizi nelle Università)
  5. apertura della pratica di ricostruzione carriera, mediante la funzione Personale scuola => Gestione della carriera => Riconoscimento servizi e benefici => Aprire pratica. Le modalità operative di queste funzioni restano invariate, con la seguente eccezione. La funzione di Calcolo della Progressione di Carriera propone una mappa con l’ultima posizione stipendiale e gli eventuali elementi retributivi “ad personam” in godimento nella posizione pre-ruolo. Queste informazioni sono state fornite dal Sistema Informativo del Tesoro (SPT); sarà cura della segreteria scolastica accertare la conformità di questi dati con la progressione di carriera attribuita nel corso dell’ultimo incarico a tempo determinato; la funzione consente l’eventuale rettifica dei dati. Per ulteriori dettagli sulle modalità operative si rinvia al manuale utente aggiornato disponibile sul portale SIDI alla voce Procedimenti Amministrativi => Personale Scuola => Guide operative => Gestione della carriera.

IL DIRIGENTE f.to Paolo De Santis 

Go to top