See other templatesSee other templates

La scuola italiana volta pagina!

LE NUOVE INDICAZIONI PER L’IRC:

Con il 1° settembre 2010 e l’applicazione della riforma scolastica Gelmini al primo anno delle SS 2°, si può affermare che la scuola italiana volta pagina. C’è un nuovo quadro complessivo, nuovi obiettivi e priorità rispetto alla riforma Moratti-Fioroni bloccata nella SS 2° e soprattutto rispetto alla riforma Gentile degli anni ’20 del XX secolo. Si attendono indicazioni nazionali e regolamenti (programmi) ecc… se il governo reggerà. L’IRC si è sempre “adeguato” comminando e talvolta anticipando le scelte riformatrici: sono stati pubblicati definitivamente i “Traguardi per lo sviluppo delle Competenze e Obiettivi di Apprendimento dell’insegnamento della religione cattolica per la scuola dell’infanzia e per il 1° ciclo d’istruzione” (a maggio 2010) e vi è una bozza di “Indicazioni sperimentali per l’IRC nel secondo ciclo d’istruzione” da sperimentare dal 1° anno. Facciamo spazio a questi: leggiamoli e conosciamoli, iniziamo ad applicarli (si possono scaricare dal nostro sito)… troveremo nel corso dell’anno un’occasione per presentarli e confrontarci insieme per definire i diversi percorsi scolastici.Da quest’anno anche nei CFP (Centri di Formazione Professionale) sono previste le ore di IRC (ma vanno ripensati con attenzione i “programmi” specifici, tentando di adeguare le Indicazioni a questa tipologia di scuola e di curare in futuro la preparazione degna degl IdR!).

B) LA FORMAZIONE PERMANENTE

Come vi era stato annunciato, la Commissione incaricata di verificare la partecipazione alla formazione permanente degli IdR ha compiuto e concluso il suo lavoro. Qualcuno/a è stato un po’ sorpreso, per non dire che è stato male. C’è addirittura un gruppetto che non ha frequentato neanche un’ora di aggiornamento in un biennio. Saranno convocati, perché così non può continuare. È questione di serietà professionale. L’aggiornamento e la formazione continua, seguiti con interesse ed impegno, danno nuovo slancio, rinnovano il proprio lavoro scolastico e mettono in contatto con i Colleghi. Rimane l’obbligo di partecipare tutti/e ai momenti comuni (Assemblea, ritiri, inizio anno con il Vescovo). Riparte quest’anno un nuovo biennio, che sarà verificato nel 2012 (cf. Lettera dell’agosto 2008)! Ma pure il contributo economico, come segno di condivisione alle spese di gestione diocesana dell’IRC, va tenuto nella debita considerazione: va fatto nei primi mesi dell’anno scolastico. Come in passato, viene inserita in questo numero una scheda per l’accompagnamento dei Supplenti di religione. È importante che l’IdR titolare – nei limiti del possibile – lo segua e lo incoraggi. Per l’interessato Supplente l’esperienza di insegnamento – più o meno lunga – diventa la verifica delle proprie capacità e scelte professionali.

C) L’ORA ALTERNATIVA ALL’IRC

Il Consiglio di Stato nella Sentenza di maggio aveva invitato il MIUR ad assicurare l’ora alternativa all’IRC. Il 14 settembre c.a. è stata diffusa una Lettera del Dirigente scolastico regionale per applicare questa direttiva. Suggerisco a tutti/e – in attesa di qualche indicazione più precisa dal MIUR – di vigilare seguendo quanto la normativa vigente prevede (eventualmente chiedere informazioni o precisazioni al nostro Consulente giuridico).

D) LO “SPECIALE IR” PER POSTA ELETTRONICA

È nostra intenzione inviare solo per posta elettronica il nostro “Speciale IR”, se troveremo la formula possibile e se saremo certi che verrà sfogliato e letto ancora. Dateci qualche consiglio! Questo sarà l’ultimo numero su carta.

E) LA SETTIMANA DIOCESANA DELLA SCUOLA

Da sei anni si tiene nella nostra Diocesi la Settimana della Scuola, alla quale noi sempre partecipiamo. Nelle pagine interne potete prendere in esame il programma delle varie giornate. Noi IdR siamo convocati lunedì 11 ottobre presso il Liceo “Quadri”; seguirà la S. Messa presenziata dal Vescovo e il fraterno ringraziamento a quattro Colleghi che con il 1° settembre hanno concluso il loro servizio come IdR: don Egidio Ruaro, Severino Prosdocimi, Allesandro Toniolo, Giancarlo Faedo. Raccomando vivamente la presenza ai due momenti!

F) GLI ORIENTAMENTI CEI SULL’EDUCARE

Gli Orientamenti pastorali dei nostri Vescovi per questo decennio puntano sulla SFIDA EDUCATIVA. Avremo modo di affrontare il tema che ci tocca direttamente, almeno come docenti. Già qualche iniziativa è stata lanciata per il corrente anno: un incontro vicariale tra IdR della primaria e SS 1° e catechiste/i in vista di una alleanza educativa nel territorio (cf. scheda informativa nel numero precedente). Successivamente l’incontro si potrebbe allargare ad altre persone e istituzioni coinvolte nel campo educativo (animatori sportivi ecc…). La proposta dovrebbe partire dai Rappresentanti vicariali della catechesi, ma se nulla si muove… fate il primo passo voi. Siate collaborativi!

G) GLI INCONTRI ZONALIIdR

Negli ultimi anni è stata positiva l’esperienza di una riunione tra IdR della zona. Verrà ripetuta anche nel 2011 tra febbraio e marzo. Se vi sono proposte tematiche o questioni da segnalare per mettere all’o.d.g., parlatene con i rappresentanti di zona perché le portino in Commissione diocesana. Formulo per tutti/e l’augurio di un fruttuoso anno scolastico con una espressione dell’apostolo Paolo: “Non stanchiamoci di fare il bene; se infatti non desistiamo, a suo tempo mieteremo. Poiché dunque ne abbiamo l’occasione, operiamo il bene verso tutti…”. Ma ne aggiungo un’altra del Rettore della Cattolica, il prof. Lorenzo Ornaghi: “Chi educa, come chi cura, se non ama non riesce bene nel suo lavoro”.

ANTONIO BOLLIN DIRETTORE Vicenza, 21 settembre 2010 Festa dell’apostolo S. Matteo PS.

Si avvisa vivamente quanti non hanno ancora comunicato il proprio indirizzo di posta elettronica di farlo entro metà ottobre, così pure eventuali variazioni di numeri telefonici o indirizzi. Grazie! 

Go to top