See other templatesSee other templates

Gesù Bambino porta al mondo il sorriso di Dio

L'augurio natalizio

Faccio ogni anno sempre più fatica a trovare le parole più giuste e belle − capaci di toccare il cuore − per rivolgere a tutte/i voi, che mi seguite o leggete queste pagine, l’augurio natalizio. Quest’anno ho pensato di farlo prendendo spunto da un Padre della Chiesa, dal Santo di Padova mio patrono, dal caro papa Francesco.

  1. “ll Verbo stesso di Dio, colui che è prima del tempo… la Luce che nasce dalla luce… si fa uomo per amore dell’uomo” (S. Gregorio Nazianzeno, Vescovo, dal Discorso 45).
  2. Il Natale di Gesù è anche il giorno in cui “Dio ci ha dato il sorriso, cioè il motivo di sorridere e di gioire”, perché entrando nella carne e nella storia dell’uomo ha ricostruito il suo profilo originale” (S. Antonio di Padova, Sermone per la Natività).
  3. “Dio si è fatto bambino per essere più vicino all’uomo di ogni tempo, dimostrandoci la sua infinita tenerezza” (Papa Francesco nell’Udienza al Piccolo Coro dell’Antoniano di Bologna, 07.12.2017).

Con questi pensieri, accompagnati dal mio fraterno ricordo nella preghiera, auguro a ciascuna/o di Voi, alle vostre famiglie, ai vostri ragazzi di scuola un Buon Natale e di incontrare nel Bambino Gesù il sorriso luminoso e gioioso di Dio!

La scuola e l'IRC

Procede serenamente il nostro lavoro scolastico con l’IRC, come pure l’attività formativa e di aggiornamento. Ho notato con piacere quasi una “voglia di Presepe” anche nelle scuole (cf. Natale nelle scuole, è l’anno dei presepi”, in “Corriere del Veneto” 10,12.2017, p. 3), secondo la nostra tradizione culturale e religiosa. È un dato positivo! È forse un po’ anche merito nostro? È in fase avanzata l’opera di sensibilizzazione sull’IRC (sono stati coinvolti pure l’Associazione NOI e i gruppi sportivi CSI) e domenica 7 gennaio 2018 si terrà la giornata diocesana dedicata a informare e parlare dell’IRC nelle nostre parrocchie.

Agli IdR della SS 2˚ sono giunte a fine novembre le NEWS con indicazioni e proposte della Pastorale giovanile per condividere e partecipare − nei modi che si riterranno più opportuni e nel rispetto della specificità dell’ambiente scolastico − al Sinodo dei giovani… secondo la lettera pastorale del nostro Vescovo “Che cosa cercate”. Come accennavo all’inizio d’anno, è bene valorizzare i team, i dipartimenti o i gruppi di lavoro IRC nei singoli Istituti per aiutarsi reciprocamente, confrontarsi, trovare una linea condivisa nei riguardi di eventuali problemi o questioni che dovessero emergere.

Si parla da qualche settimana di un possibile concorso per docenti di religione cattolica in applicazione della Legge 186/03, ma non si sa se sarà ordinario o riservato, non si conoscono i criteri per la partecipazione, i tempi dell’attuazione. Aspettiamo fiduciosi!

Il nostro "speciale IR"

Come capita da tempo, il nostro “Speciale IR” è costituito da molteplici contributi − tra cui un articolo di V. Messori sulla data del Natale − e la segnalazione di appuntamenti di aggiornamento per il primo mese del 2018.

Giorgia Caleari, che coordina la redazione dello “Speciale IR”, mi sollecita a invitare altri Colleghi a collaborare e dare una mano per renderlo uno strumento sempre più vivo, utile per il nostro servizio scolastico. Lo faccio ben volentieri: chi è disponibile, si faccia avanti e lo segnali alla Segreteria del nostro Ufficio. A Giorgia esprimo la comune riconoscenza per la fatica, che si è sobbarcata con tanta generosità e competenza! Tutte le notizie si possono trovare sul nostro sito web, che ha superato i 4 milioni di accessi, curato splendidamente dal Collega prof. Antonio Montepaone, cui va la gratitudine di tutti noi. Assieme alla Presidenza dell’Uficio, ai Collaboratori preziosi, a Serenella, rinnovo a tutte/i l’augurio di un Santo Natale e di un Buon Anno Nuovo, ricco di pace e di opere di bene.

Don Antonio Bollin Direttore Vicenza, 13 dicembre 2017 Memoria di S. Lucia

Go to top