See other templatesSee other templates

Un anno speciale

Cari Amici e Colleghi IdR, rivolgo un fraterno saluto a ciascuno di voi ad anno scolastico appena avviato; do’ il benvenuto ai nuovi IdR e ai Supplenti, disponibili a coprire, con la loro presenza e il loro servizio, le nostre “forzate” assenze; ringrazio quanti, per diversi motivi, hanno lasciato l’IRC, in particolare i quattro pensionati: Suor Rosina Bardelle, Miriam Cencherle, Piero Ghetti e Antonio Xotta. Il mio pensiero va pure alla carissima Marcellina Filippozzi, docente della Scuola Media “M. Garbin” di Valdagno, che il 23 luglio scorso ha concluso prematuramente la sua vicenda terrena. La ricordo per il suo amore alla famiglia, per la sua fede schietta, per la sua passione e la gioia di essere insegnante di religione nella scuola, per la sua sincera amicizia. Sia con il Signore, in attesa di incontrarci un giorno per la festa senza fine. ‰ Il 2003 – 2004 si presenta come un “anno speciale” per l’applicazione della Legge 186/03 sullo stato giuridico degli insegnanti di religione cattolica. Essa riconosce il valore dell’IRC e l’apporto educativo degli IdR, domanda però un maggior impegno, una sempre costante dedizione alla scuola, luogo della nostra “missione”. In attesa della pubblicazione del bando di concorso e del programma per l’esame, il Vescovo ha emanato precise disposizioni per l’idoneità all’IRC, previste dalle normative canoniche, presentate da una lettera del Vicario generale, mons. Piero Lanzarini. La richiesta e il rilascio del certificato e/o decreto di idoneità all’IRC confermano la stima e la fiducia della Chiesa nei riguardi degli IdR, esprimono pure la personale decisione di essere e vivere in comunione ecclesiale, di curare la formazione permanente, cristiana e professionale. La domanda del certificato di idoneità per chi intende partecipare al concorso, va presentata possibilmente entro il 10 novembre 2003; il ritiro del certificato va fatto personalmente in Ufficio diocesano (così tutti avranno modo di conoscere la via, la nuova sede e magari incontrare il Responsabile!) per la fine di novembre e i primi di dicembre 2003. ‰ È poi un “anno speciale” perché il 6 ottobre è stato nominato il successore di Mons. Pietro Nonis, la nuova guida della Chiesa Vicentina: l’Arcivescovo Mons. Cesare Nosiglia. Già Direttore dell’UCN e Responsabile dell’IRC alla CEI, Vescovo ausiliare di Roma dal 1991 e Vicegerente, attualmente copre pure la carica di Presidente della Commissione episcopale per l’educazione cattolica, la scuola e l’università. Gli diamo il benvenuto, augurandogli un buon cammino tra e con noi!. ‰ Richiamo infine i consueti adempimenti, che se realizzati nei tempi indicati, facilitano il lavoro della Segreteria dell’Ufficio IRC: - la compilazione e l’invio del questionario avvalentisi e non dell’IRC entro il 30 novembre 2003; - il piano personale delle attività didattiche annuale da far pervenire in Ufficio entro il 31 dicembre 2003; - il versamento del contributo economico per partecipare alla gestione diocesana dell’IRC. ‰ Termino augurando a tutti voi un fruttuoso anno di scuola, incoraggiandovi a dare il meglio di voi. Non mancate agli appuntamenti formativi comunitari. Ricordiamoci gli uni gli altri al Signore nella preghiera. In un’antica orazione, attribuita a S. Bernardo (1090 – 1153), si chiede: “Signore, possa ognuno di noi avere la serenità di accettare le cose che non si possono cambiare, il coraggio di cambiare le cose che si possono cambiare e la saggezza di riconoscere le une dalle altre”. Mi sembra una richiesta saggia, addirittura un buon proposito di vita per un autentico educatore. Con un arrivederci!

DON ANTONIO BOLLIN Direttore Vicenza,

7 ottobre 2003 Conclusione dell’anno del Rosario 

Go to top