See other templatesSee other templates

IRC più vita nelle tue ore

1. La nostra famiglia in lutto Sorella morte ha visitato la nostra famiglia di IdR: giovedì 27 ottobre ha concluso prematuramente la sua esistenza terrena la nostra Collega Teresina Carlesso, docente di religione alla SS 1° “Vittorelli” di Bassano del Grappa. Era in pensione dal primo settembre scorso. Non l’avevamo vista e salutata il 26 settembre in Basilica a S. Felice per le sue precarie condizioni di salute. Aveva solo 56 anni. Era laureata in pedagogia e licenziata in teologia, aveva iniziato l’insegnamento della religione nel 1973 a Roma, nel 1983 venne inserita tra gli IdR vicentini. Negli ultimi tre lustri aveva svolto l’IRC nel bassanese. Era una IdR riservata e semplice, molto stimata nell’istituto dove operava, un’anima sensibile e spiritualmente profonda. A nome di tutti voi ho presentato ai familiari, in particolare al fratello don Marco, le nostre condoglianze e la partecipazione al loro dolore. “… la morte (di Cristo) - scrive S. Ambrogio di Milano - è la vita di tutti. Noi portiamo il sigillo della sua morte…”. La vogliamo tutti ricordare al Signore nella preghiera, perché la ricompensi delle fatiche nel mondo della scuola. E tu, cara Teresina, pensa anche a noi, prega per noi!

2. Il cammino della chiesa vicentina Il primo ottobre il nostro Vescovo Cesare ha scritto una lettera ai giovani (la quale viene riportata nel nostro “Speciale IR”), in cui propone loro un sinodo e li invita a parlare con lui, a mettersi in contatto con lui. L’iniziativa viene presentata agli IdR della SS 2° da don Andrea Guglielmi in questo mese di novembre. Ogni IdR della Secondaria veda - nel rispetto della sua attività didattica e della specificità della scuola – come valorizzare questa possibilità, come informare o coinvolgere i ragazzi. Sempre il nostro Vescovo comincerà, a fine mese, la visita pastorale che lo porterà a passare per tutte le nostre parrocchie. È suo desiderio incontrare anche comunità scolastiche (alunni, corpo docente…) del territorio che visita. Occorre farsi promotori di tale incontro, d’intesa con i parroci, i dirigenti… secondo le vigenti disposizioni. Dal 6 novembre la Chiesa ha una nuova beata, nata e vissuta nella nostra terra vicentina: Eurosia Fabris Barban (1866-1932). Ella “ha costruito” la sua santità nella semplicità della vita ordinaria di sposa e madre. E’ una gioia e un dono per la nostra chiesa particolare!

3. La riforma della scuola Il 13 ottobre 2005 sono stati firmati presso il MIUR gli OSA dell’IRC per la SS 2° , che si possono scaricare dal sito della CEI o da quello del ministero. Il Consiglio dei ministri a metà ottobre ha dato il via libera ai due decreti che mancavano per ultimare il disegno di riforma della scuola: quello sulle secondarie superiori e quello relativo alla formazione e al reclutamento dei docenti. Non sono sciolti tutti i nodi, a cominciare dai delicati rapporti tra Stato, Regioni e autonomia delle scuole. La riforma Moratti prevede l’inizio della sperimentazione nelle prime classi liceali già nel 2006 e l’avvio della riforma nel 2007. Questo passo arriva a fine legislatura con una serie di incognite… Chi vivrà, vedrà! Da parte nostra ci impegniamo a conoscere, studiare e applicare gli OSA dell’IRC ed essere nella scuola una presenza positiva e propositiva. Tra le iniziative riuscite sullo spirito della riforma c’è stata la visita – il 7 ottobre - al museo diocesano con l’elaborazione di percorsi didattici : ringrazio vivamente quanti hanno aderito alla proposta (un centinaio) e coloro che l’hanno organizzata, in particolare la prof.ssa M. Vittoria Cornale. Il museo diocesano va fatto conoscere nelle nostre scuole e valorizzato.

4. Due impegni di novembre: indagine avvalentisi e campagna di sensibilizzazione IRC Anche quest’anno è stato predisposto dall’Osservatorio Socio-religioso Triveneto il questionario avvalentisi e non dell’IRC su indicazione del Servizio nazionale per l’IRC della CEI. Il modulo presenta qualche cambiamento rispetto a quello del passato. Domando a tutti gli IdR di compilarlo con precisione e di inviarlo all’Ufficio diocesano IRC entro il 10 dicembre 2005. È una fatica in più quella della raccolta dati, ma il risultato è importante perché ci permette di monitorare l’IRC e di verificare la ricaduta del nostro quotidiano impegno. Dal 20 novembre presso il nostro Ufficio saranno disponibili per la distribuzione i bustoni- parrocchie da consegnare ai parroci. Lo slogan scelto (che si può interpretare in tanti modi) è il seguente: “Religione a scuola… più vita nelle tue ore!”. Quest’anno vi saranno nei bustoni le locandine, dei segnalibro, una lettera attenta agli immigrati e una scheda per la preghiera nella liturgia domenicale. Ricordo a tutti che non bisogna stancarsi nel sensibilizzare le parrocchie sull’IRC, inventando iniziative e assicurando la propria presenza e testimonianza in qualche momento di vita della comunità cristiana. Ogni IdR è chiamato a farsi carico di questa proposta e di condividere il lavoro con i colleghi della zona o del vicariato.

5. Il tempo di Avvento Mi ha colpito nei giorni scorsi la lettura di un aforisma del tedesco E. G. Lessing: “Gli uomini saggi sono sempre veritieri sia nella condotta sia nei loro discorsi. Non dicono tutto quello che pensano, ma pensano tutto quello che dicono”. Questo domanda – a mio giudizio – una formazione e una ricchezza interiore, che agli IdR e a quanti operano nella scuola non dovrebbe mancare. Sta per cominciare il tempo di Avvento, le settimane che ci preparano a celebrare con cuore rinnovato il mistero del Natale di Gesù. L’Ufficio per l’IRC vi offre due possibilità a sostegno del cammino spirituale di avvento: il ritiro a Villa S. Carlo e il fascicolo di catechesi biblica sul vangelo di Marco. Fatene tesoro per crescere nella saggezza spirituale! Porgo a ciascuna/o di voi un saluto e auguro un fruttuoso itinerario di Avvento.

Don Antonio Bollin Direttore Vicenza, 9 novembre 2005 

Go to top