See other templatesSee other templates

Progetti e obiettivi per il 2007/2008

Un saluto cordiale di benvenuto va a quanti/e stanno per iniziare l’avventura dell’IRC, come incaricati o supplenti. Date – carinissimi/e – il meglio di voi nel servizio scolastico dell’IRC, seminate con fiducia e generosità nel campo educativo tra i ragazzi, che costituiscono il futuro della nostra società. Esprimo pure – a nome della grande famiglia degli IdR – un pensiero grati a coloro che hanno lasciato l’IRC per varie ragioni, in particolare alle due neo-pensionate: le Colleghe Gabriella Santacaterina e Ivana Collareda. Il bene operato, la testimonianza cristiana offerta con l’IRC, la passione educativa manifestata restano nel cuore e nella vita di tanti vostri alunni. Grazie! Invochiamo su Voi la benedizione del Signore.

All’inizio di un nuovo anno di attività è naturale raccogliere desideri e aspettative, è saggio stabilire progetti e obiettivi precisi, ben ponderati. Per l’anno scolastico 2007/8 propongo a tutti/e gli IdR vicentini tre obiettivi:

  1. camminare al passo della riforma della scuola individuando sempre il contributo specifico della nostra disciplina, l’IRC;
  2. riflettere personalmente e tutti insieme, come docenti di religione, sulla comunione ecclesiale accogliendo il suggerimento del nostro Vescovo;
  3. avviare il Centro di documentazione e ricerca sull’Insegnamento della religione nella scuola vedendo in tale iniziativa un punto di incontro e di crescita del corpo docenti di religione della diocesi. Naturalmente tali obiettivi si possono raggiungere con l’apporto di tutti, con le gocce di impegno e la fatica comune. E’ quanto auspico!

Conoscete già il progetto formativo IRC 2007/8, con la varietà dei corsi e delle attività culturali e spirituali (cf. “Speciale IR” 125). Approfittate di questa opportunità e partecipate attivamente (cf. i risultati della verifica dei corsi di aggiornamento IRC 2006/7); altre iniziative potranno nascere nel corso dell’anno. In questo “Speciale IR” vengono richiamati brevemente alcuni appuntamenti nei primi mesi dell’anno scolastico e la settimana diocesana per la scuola (dal 1° al 7 ottobre p.v.), aperta dal tradizionale e atteso incontro con il Vescovo presso la Basilica dei SS. Felice e Fortunato in Vicenza lunedì 1° ottobre. Nel Testamento filosofico del pensatore francese, amico di Paolo VI°, Jean Guitton (1901/1999) si legge: “Quando uno non cerca più, perde ciò che ha trovato. Al contrario, più si trova, più si cerca”. Un collega di Guitton, il saggista Roland Barthes (1915/1980) ricordava – lo accennavo già nel Punto di luglio – che all’inizio si insegna con sicurezza ciò che si sa; poi, cresciuti in sapienza, si propone agli altri ciò che non si sa e questo vuol dire cercare. E se uno non cerca più, lentamente raggrinzisce e dissecca anche ciò che ha trovato. L’aggiornamento può essere visto e letto pure da questa ottica particolare. Buon anno di suola a tutti/e!

Antonio Bollin Direttore Vicenza, 21 agosto 2007 Memoria di S. Pio X 

Go to top