See other templatesSee other templates

Sei qui: HomeUfficioIl direttore comunica
Il direttore comunica

Il direttore comunica

Marco Benazzato

Mi presento: ho 37 anni e sono stato ordinato 11 anni fa. Sono stato viceparroco in diocesi (con una breve esperienza di IdR) e ho studiato filosofia a Roma, dove ho conseguito il dottorato all’università Gregoriana. Sono contento di essere entrato in questo mondo, che per molti ragazzi e giovani è il biglietto da visita della nostra Chiesa. Spero di poter dare un buon contributo perché l’IRC in diocesi risponda al suo compito, cioè di essere una proposta culturale di qualità. Credo che su questo avrò molto da imparare da voi, che siete un patrimonio speciale della nostra chiesa. Voi potrete contare sul mio impegno e io sono certo di trovare in voi professionalità all’altezza della sfida. La mia nomina è congiunta a quella di direttore dell’ufficio educazione e scuola e spero che insieme potremmo pensare a un percorso che sia interessante anche per i colleghi di altre discipline.

Domenica 19 ottobre 2014 è stato iscritto nell’elenco dei beati Paolo VI (1897-1978), il bresciano Giovanni Battista Montini. È stato il timoniere del Concilio Vaticano II, voluto e inaugurato da papa Giovanni XXIII; il papa che ha avuto sempre uno sguardo positivo sul mondo e in dialogo con la cultura contemporanea. È il papa degli anni della mia formazione teologica, morto il 6 agosto 1978 durante la mia breve esperienza diaconale. Ero stato in udienza – quella generale del mercoledì – da papa Montini nel settembre 1973, tenuta a Castel Gandolfo. Giovanni Battista Montini a Roma, negli anni degli studi, era stato alunno del Pontificio Seminario Lombardo, dove fui accolto anch’io durante il mio periodo degli studi romani. Ricordo che…
1. UNA FELICE RICORRENZA Pochi di voi sono a conoscenza che l’Ufficio catechistico diocesano compie 90 anni: fu istituito (uno dei primi in Italia) il 15 febbraio 1914 dal Vescovo mons. Ferdinando Rodolfi (1866-1943). L’Ufficio catechistico di allora, secondo lo stesso Regolamento di mons. Rodolfi, aveva tre sezioni con il compito di promuovere e coordinare l’attività catechistica nelle parrocchie, nelle scuole e nelle associazioni ecclesiali (istituti e circoli!). In quegli anni si parlava e si faceva catechesi scolastica e l’Ufficio della Curia di riferimento era quello catechistico. Successivamente, alla fine degli anni ‘80, cambiò denominazione in “Ufficio per l’evangelizzazione e la catechesi”; agli inizi degli anni ‘90 mons. Pietro Nonis staccò la sezione scuola e costituì “l’Ufficio per l’IRC”. Quindi…
Pagina 5 di 13
Go to top